A filo d'erba

di Stefano Catone

Categoria: Nessun Paese è un’isola

Meglio i negri che i terroni (un San Valentino decisamente alternativo)

Ieri, durante il nostro San Valentino alternativo, da innamorati della politica, abbiamo avuto il piacere di avere con noi Giorgio Stabilini, portavoce della comunità islamica di Varese. Una comunità ampia, che solo a Varese conta circa 5mila persone, ma che è comunque una minoranza e che viene trattata come se non esistesse. Giorgio ci ha […]

E’ un filo nero, quello della tortura

Continueremo a chiedere verità e giustizia per Giulio Regeni, senza cedere alle sirene di quella realpolitik che calpesta i diritti umani. C’è un filo nero, il filo della tortura, che lega la verità negata sulla morte di Giulio e i rapporti riallacciati con l’Egitto lo scorso Ferragosto: quel filo nero passa dalla Libia e dalla […]

Migranti, Civati-Catone (LeU): Fontana non legge nemmeno numeri della sua Regione

“Attilio Fontana, oltre a cadere in vergognosi lapsus hitleriani sulla difesa della razza bianca, cade in errore anche con la matematica di base. Dice che la prima cosa che farà da governatore sarà espellere i centomila irregolari presenti in Lombardia, ma evidentemente il candidato governatore della Lega non legge nemmeno i report commissionati da Regione […]

E se fosse un solo italiano a essere torturato?

Chissà se il ministro Minniti ha letto le agenzie di ieri. Chissà se si è rivisto, nella fotografia pubblicata da Amnesty International che lo ritrae durante la cerimonia di consegna ad Abu Sittah (porto militare di Tripoli) della motovedetta Ras Jadir. E chissà cosa avrà pensato quando, poco più di un mese fa, i video, le […]

Non è tempo per i giusti (una storia di immigrazione clandestina ad alta quota)

Ci sono stato più volte, sui monti dell’alta Valle Spluga. Un pezzo della mia storia famigliare passa da lì, e se un pezzo di quella storia passa da lì, quella storia ha visto sicuramente spostarsi confini e frontiere e valicare confini e frontiere senza rendersene nemmeno conto. A me è capitato più volte: passare il confine svizzero e fare […]

Salvataggi in mare: la ritirata e la sconfitta delle istituzioni

Da destra a sinistra (sinistra?) è stato individuato il problema: si tratta delle Organizzazioni non governative, colpevoli di salvare i migranti in mare e, dal punto di vista italiano, di scaricarli in Italia, non facendo altro che quanto previsto dal diritto internazionale che prevede a) il divieto di respingimenti collettivi e b) l’obbligo di soccorso in mare e […]

Accoglienza: altri 150 milioni distribuiti a pioggia

Esattamente un mese fa abbiamo raccontato dei 100 milioni di euro buttati dal governo per finanziare un fondo che elargisce una mancia a tutti i comuni che accolgono richiedenti asilo e rifugiati, a prescindere dalla volontà dei comuni stessi, dato che non veniva operata nessuna distinzione tra progetti Sprar (che garantiscono elevati standard di accoglienza e inclusione, e dei quali […]

Dall’Africa a Como: la politica chiude le frontiere, i migranti aprono altre rotte

Stazione di Como. Un treno vuoto obbliga ad usare il sottopassaggio per raggiungere il binario al quale fermerà il treno per la Svizzera. La deportazione collettiva di 48 cittadini sudanesi, avvenuta nelle scorse ore, non è solamente un grave atto di violazione dei diritti umani: è soprattutto il frutto di una strategia ben precisa che ha come fine ultimo il […]

«It’s not human»

Horgos è un paesino di circa 6mila abitanti a est di Subotica. La frontiera lo separa da Asotthalom, Ungheria, dove il sindaco, nei mesi scorsi, ha organizzato e pubblicizzato la caccia al migrante. Trovare il campo non è semplice. Ci proviamo una prima volta, con gli amici di Speranza – Hope for children, chiedendo ai […]