A filo d'erba

di Stefano Catone

Autore: Stefano Catone

Lontani dagli egoismi territoriali per ricostruire una comunità planetaria

«Quando mi dicono che dobbiamo “aiutarli a casa loro” resto sempre interdetto e mi chiedo in quale casa e chi dovrebbe aiutarli». Lucio Cavazzoni, già presidente di Alce nero, a margine del Politicamp di Reggio Emilia torna sui contenuti del suo intervento. La mia intervista:   Aiutiamoli a casa loro? «La terra è casa per […]

Come far fallire l’Unione europea sulla pelle dei migranti

Le conclusioni alle quali è pervenuto il Consiglio europeo nei giorni scorsi, in merito alla riforma del regolamento di Dublino, accontentano tutti, ma non servono a nessuno. Le trovate a questo link. Sin dall’inizio si ribadisce la necessità di «un controllo più efficace delle frontiere esterne dell’UE» e si rivendica il successo dell’accordo tra l’Unione e […]

Un mondo peggiore

Non sono un appassionato di fantascienza e di mondi distopici, ma credo che sicuramente qualcuno abbia già immaginato un futuro fatto di città in cui circolano molte più armi che adesso, in cui la violenza è più facilmente tollerata e in cui i morti fanno meno impressione. Un mondo, in definitiva, in cui viene meno […]

#Antifa a Milano, con l’Italia che non si adegua

Ci vediamo giovedì 21 giugno, alle 21, presso l’Arci Bellezza di Milano (via Bellezza, 16/a) – qui l’evento Facebook – per dialogare con Cecilia Strada, Giuseppe Civati e il sottoscritto, a partire dai tre libri (rispettivamente: “La guerra tra noi”, “Voi sapete” e “#Antifa”) sulle ragioni e le soluzioni per costruire una consapevole e umana convivenza. C’è un’Italia che non si […]

#Antifa: un network contro il fascismo eterno

Un network di persone, sui social e fuori dai social. Per tenere alta l’attenzione sul fascismo eterno che – come scriveva Umberto Eco – «può ancora tornare sotto le spoglie più innocenti. Il nostro dovere è di smascherarlo e di puntare l’indice su ognuna delle sue nuove forme – ogni giorno, in ogni parte del […]

Colpa delle Ong: ci state prendendo in giro, vero?

Quindi, fatemi capire. 405 persone delle 629 che si trovano sull’Aquarius si trovano lì perché il centro di soccorso coordinato dalla Guardia costiera italiana, a Roma, ha dato mandato alle diverse imbarcazioni che le avevano salvate di consegnare all’Aquarius. Secondo Repubblica «sono stati trasferiti 119 migranti recuperati dalla motonave “Jolly Vanadio”; 70 tratti in salvo […]

«Caro amico ti scrivo»: della scrittura e dell’amicizia

Ieri sono intervenuto alla cerimonia di premiazione di «Caro amico ti scrivo», ottava edizione del concorso artistico e letterario rivolto ai detenuti degli istituti penitenziari della Lombardia. Sull’amicizia e sulla scrittura, ecco gli appunti del mio intervento.   Ho letto i racconti e li ho letti tutti d’un fiato. Non penso, d’altra parte, che si […]

Quei rifugiati che fuggono dalla nostra violenza

La foto di copertina è opera di Stefania Prandi, per il progetto «Eritrean refugees in Ethiopia» pubblicato su Al Jazeera.   Siamo in piccole celle, pressati, senza la luce del sole chiuse le porte di ferro serrate. E ovunque io guardi, non vedo che Italiani.   Fadil Hasin ash – Shalmani era un poeta libico, di […]

Siamo campioni

Per celebrare la vittoria del campionato mi sono fatto una quarantina di chilometri in bici e, soprattutto, ho reso omaggio al club più titolato al mondo. Ho ripensato alla stagione e ad alcune chiacchiere che abbiamo fatto ieri sera, arrivando alla conclusione più ovvia: le vittorie non arrivano dal nulla e non arrivano neppure spendendo […]

#Antifa “stroncato” dal Corriere? Una necessaria risposta e un invito alla lettura

Sarebbe così confortevole, per noi, se qualcuno si affacciasse sulla scenda del mondo e dicesse: “Voglio riaprire Auschwitz, voglio che le camicie nere sfilino ancora in parata sulle piazze italiane!”. Ahimè, la vita non è così facile. L’Ur-Fascismo può ancora tornare sotto le spoglie più innocenti. Il nostro dovere è quello di smascherarlo e di […]